Home > Notizie ed eventi > 4 DOMANDE... e qualche risposta!

4 DOMANDE... e qualche risposta!

23.05.2019

L’Aci Prato in vista delle elezioni pone quattro domande ai candidati Sindaci per la città di Prato :

  • Quale dovrà essere il futuro dell’ex parcheggio TIR di Viale Marconi?
  • Come intende affrontare la situazione dell’Asse Nord dal Ponte Petrino al Ponte Datini e Piazza Medaglie d’Oro fino alla Tangenziale?
  • Come intende agire sulla circonvallazione delle mura, che presenta tratti dal livello di servizio del tutto inadeguato, come via Cavour o Piazza Mercatale?
  • Quale futuro immagina per il sistema Scalo Merci RFI-Magazzini Generali?

 "Ci rendiamo conto che parlare di infrastrutture per la mobilità nel nostro attuale sistema di realizzazione delle opere pubbliche è solo un pelo più concreto di una discussione sul sesso degli angeli - spiega Federico Mazzoni, presidente di Aci Prato - Tuttavia almeno due elementi ci inducono a porre comunque dei quesiti ai candidati al ruolo di Sindaco della seconda città della Toscana, al centro di uno degli agglomerati urbani più importanti del paese sotto molteplici aspetti: Ci interessa soprattutto valutare l’atteggiamento del futuro Sindaco nei riguardi del sistema della mobilità, la sua visione e la capacità di produrre idee e la considerazione che qualunque sia il tempo del viaggio chi non parte mai non arriva mai - Mazzoni continua - I quesiti che poniamo non riguardano i massimi sistemi, ma alcuni aspetti che forse sono passati in sottordine rispetto all’aeroporto od al sottopassaggio di via Roma, ma proprio per questo sono più adatti a far emergere le capacità che ci interessano. Daremo conto ai soci ed ai cittadini delle risposte che ci verranno date e di quelle invece che non ci verranno date: ciascuno potrà fare le proprie considerazioni. Chiunque diventi il prossimo Sindaco, sappia che nell’Automobile Club troverà un interlocutore tecnico senza pregiudizi, pronto a svolgere il suo ruolo di Ente Pubblico, di supporto alle Amministrazioni locali, ma anche quello di rappresentante delle istanze degli utenti della mobilità che, vogliamo ricordare, non è una mera funzione meccanica, ma bensì un diritto sancito dalla Costituzione".

 

Prato, 23 maggio 2019

 

Abbiamo fatto alcune domande, queste sono le risposte che abbiamo ottenuto dai candidati sindaci.

Speriamo che i nostri soci ed i cittadini ne traggano qualche elemento concreto di giudizio per formarsi una opinione in un passaggio delicato per il futuro della città.

 

Se così sarà avremo dato il nostro piccolo contributo civile e di servizio.

 

Chiunque sia l’interlocutore manterremo vivo il dialogo su questi temi che consideriamo fondamentali per lo sviluppo della città, con una direzione ben definita: l’inserimento equilibrato di Prato in un sistema di trasporti e viabilità che respiri nell’ambito di un bacino metropolitano, che non sia limitato ai confini amministrativi, ma permetta di ragionare su una scala significativa sotto il profilo funzionale, senza campanilismi o logiche paesane, ma ragionando su sistemi integrati come tutti i comprensori urbani più avanzati.

 

 

Ringraziamo i candidati per la loro attenzione e prendiamo buona nota di chi ha trascurato la nostra sollecitazione.

 

http://www.prato.aci.it/IMG/UserFiles/Files/Biffoni_Aci.pdf

 

http://www.prato.aci.it/IMG/UserFiles/Files/Marilena Garnier.pdf

 

http://www.prato.aci.it/IMG/UserFiles/Files/Risposta Maiorello.pdf